lunedì , 1 Agosto 2022

Trading virtuale: DeFi incontra i beni tradizionali tramite Morpher

Vienna, Austria – La finanza decentralizzata è una parte importante del dominio delle criptovalute, specializzata nel garantire agli utenti l’accesso universale ai prodotti finanziari costruiti sulla blockchain. In passato, i prodotti DeFi si sono rivolti principalmente agli utenti di criptovalute che cercano mezzi alternativi per generare alfa, spesso imitando i quadri finanziari del mondo reale.

La scena DeFi, per la maggior parte, ha servito la matura base di utenti di criptovalute che ha una solida comprensione di come funziona la tecnologia blockchain. Tuttavia, Morpher, una startup con sede in Austria, ha costruito un’offerta DeFi adatta alla persona media – con o senza conoscenza delle criptovalute.

Trading senza controparte

Morpher è una piattaforma di trading costruita su contratti intelligenti, che sono applicazioni auto-esecutive costruite su una blockchain. Ogni contratto intelligente serve una piccola funzione, un ingranaggio nel protocollo che facilita completamente il trading senza alcuna controparte.

Il trading tradizionale richiede controparti, che si tratti di criptovalute o azioni: perché una persona compri un bene, qualcun altro deve venderlo. I commercianti sanno che la disponibilità di acquirenti e venditori a livelli di prezzo simili è un fattore determinante per la liquidità di un mercato. Su Morpher, i contratti intelligenti svolgono questo ruolo.

Ecco come Morpher è in grado di offrire ai suoi utenti l’accesso ad azioni, materie prime, criptovalute, valute FX e indici, tutto in un unico posto. I contratti intelligenti ricevono dati sui prezzi in tempo reale da più fonti di dati, e gli utenti di Morpher scelgono quali mercati vorrebbero puntare il token MPH nativo di Morpher. Un utente che vuole scambiare un’azione punterà una quantità di MPH a quel mercato, e alla chiusura della posizione lo smart-contract restituirà all’utente il loro importo puntato più o meno la differenza prezzo-azione trascorsa. In pratica, se un utente va lungo sulle azioni di Apple con 1000 MPH, e il prezzo delle azioni guadagna il 10%, quando l’utente chiude la posizione riceverà 1000 MPH + 10% della sua puntata, per un totale di 1100 MPH.

Rimuovendo qualsiasi vincolo causato dalla proprietà azionaria o dalla liquidità, Morpher ha creato un protocollo di trading senza soluzione di continuità che può virtualizzare qualsiasi asset, rendendolo negoziabile da chiunque. Questo crea ciò che l’azienda chiama “futures virtuali”. Ed è questa virtualizzazione che permette anche a Morpher di facilitare funzioni come la leva, shorting, accesso 24/7 e ordini limite.

Il token ERC20 di Morpher, MPH, è usato come valuta di regolamento per tutti gli scambi. Di conseguenza, l’offerta di token aumenta quando i detentori di token – nel complesso – si comportano bene, e diminuisce quando i detentori di token hanno posizioni perdenti. Al fine di combattere l’inflazione, e prestare il progetto per una sana tokenomics, la piattaforma dispone di spread, e interesse sul margine di interesse, a livelli simili – o inferiori – a quelli dei broker tradizionali.

Fissare il trading per tutti

La virtualizzazione degli asset non solo crea un ambiente di trading più equo per i principianti, ma autorizza anche i trader esperti in modi che potrebbero non essere così ovvi agli utenti alle prime armi. Per esempio, la possibilità di scambiare azioni durante il fine settimana dà ai trader un maggiore controllo sulla gestione del rischio, mentre la libera vendita allo scoperto di criptovalute rende più facile per i trader di criptovalute partecipare ai mercati ribassisti.

Inoltre, Morpher mira ad affrontare la disuguaglianza di accesso, soprattutto quando si tratta di mercati tradizionali, un problema che ha portato molti commercianti a cripto in primo luogo. L’offerta di Morpher rappresenta una speranza per ben l’80% del mondo, che ha ancora un accesso molto limitato ai mercati occidentali. L’obiettivo principale della società rimane quello di garantire un accesso democratizzato a tutti gli asset. A tal fine, la startup prevede di utilizzare l’investimento raccolto come parte del suo recente round di Serie A per espandere il suo servizio nei paesi emergenti e per decentralizzare il suo protocollo blockchain in modo che operi indipendentemente dai continui sforzi dell’azienda.

Disclaimer: CoinQuora non approva alcun contenuto o prodotto sulla sua pagina. Anche se il nostro obiettivo è quello di fornire tutte le informazioni rilevanti che abbiamo potuto ottenere, i lettori sono incoraggiati a fare le proprie ricerche prima di intraprendere qualsiasi azione e si assumono la piena responsabilità delle loro decisioni. Si prega di notare che questo articolo non costituisce un consiglio di investimento.

Info su Veronica Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.