martedì , 6 Dicembre 2022

L’ultima recensione dell’app Synthetix

Il 2021 ha visto il boom dei mercati delle criptovalute, con diversi settori come i token e i progetti di criptovaluta che fioriscono e rendono i servizi finanziari accessibili a tutti. La tecnologia Blockchain è stata all’apice del settore DeFi puntando a fornire servizi finanziari alle persone direttamente senza la necessità di alcun intermediario come banche e istituzioni finanziarie. La piattaforma Synthetix è una delle innovazioni più uniche nello spazio DeFi.

Continuate a leggere la nostra recensione di Synthetix per imparare tutto quello che dovete sapere sul progetto Synthetix, i suoi pro e contro, e come utilizzare le ultime innovazioni tecnologiche per ottenere il massimo dai vostri investimenti e rimanere al passo con i tempi.

Immergiamoci subito nell’argomento!

Cos’è Synthetix

Il DeFi ha portato a molte innovazioni come il DeFi lending, il prestito, lo yield farming, i flash loans, ecc. Synthetix è tra queste innovazioni nel protocollo di finanza decentralizzata che permette l’emissione di beni sintetici sulla blockchain di Ethereum. Ciò che differenzia Synthetix da altri mercati finanziari tradizionali è il fatto che gli utenti emettono e scambiano asset sintetici sostenuti da un asset del mondo reale. Questi asset sintetici sono chiamati “Synths”.

Synthetix è una piattaforma di trading decentralizzata che consente agli utenti di scambiare beni. Include il trading di azioni, criptovalute, valute fiat e anche materie prime. Synthetix è un protocollo di emissione di asset distribuiti che memorizza gli asset sulla blockchain in modo decentralizzato. I movimenti di prezzo degli asset sintetici/synths sono collegati al prezzo dell’asset sottostante. I synth rappresentano tutti gli asset sintetici che gli utenti possono scambiare sulla piattaforma. Per capire come funziona l’emissione e il trading di asset sintetici sulla borsa Synthetix, prendiamo Bitcoin. Supponiamo che un utente desideri commerciare in Bitcoin su Synthetix, allora possono emettere Bitcoin sintetico (sBTC) e scambiare synths sullo scambio Synthetix.

Storia di Synthetix

Kain Warwick ha fondato lo scambio Synthetix come protocollo Havven nel 2017. Nel 2018, il protocollo ha raccolto circa 30 milioni di dollari attraverso l’Initial Coin Offering del suo token nativo SNX. Nel 2020, Synthetix exchange è diventato decentralizzato e, all’inizio del 2021, le azioni di società statunitensi come APPLE, TESLA, ecc, sono state rese disponibili per il commercio sulla piattaforma.

Al momento di scrivere questo articolo, il valore totale bloccato sulla piattaforma Synthetix è di 567.538.306 USD. Questo dimostra che il protocollo è in crescita, e con nuovi utenti e investitori che entrano nello spazio decentralizzato ogni anno che passa, il suo potenziale di crescita è immenso.

Come funziona lo scambio Synthetix

Synthetix opera sulla blockchain di Ethereum e ha due token, ovvero:

  • Synthetix SNX token: SNX è il token principale della rete Synthetix e viene utilizzato per generare asset sintetici. I synth sono collateralizzati dal token della rete Synthetix (SNX) per dare valore e liquidità agli asset sottostanti.
  • Gettone Synth: Synth è il secondo token della piattaforma ed è l’asset sintetico creato utilizzando i token SNX.

La piattaforma utilizza un oracolo Synthetix decentralizzato che fornisce informazioni sui prezzi in tempo reale per gli asset del mondo reale scambiati sulla piattaforma. L’oracolo permette agli investitori cripto di detenere Synths e quindi di accedere a beni del mondo reale come il gold e argento, precedentemente non disponibili per il trading.

Come iniziare nell’ecosistema Synthetix

Homepage di Synthetix

Per iniziare su Synthetix, un utente deve acquistare i token SNX e bloccarli in un portafoglio compatibile. È possibile acquistare token Synthetix su vari scambi centralizzati e decentralizzati per piccole commissioni di cambio. Alcune delle borse più famose dove è possibile scambiare SNX sono Binance, Huobi Global, Coinbase, Kucoin, Uniswap, SushiSwap, Gate.io, Kraken, ecc. Una volta che hai acquistato la quantità desiderata di token SNX, il passo successivo è quello di scegliere il portafoglio più compatibile per memorizzare i tuoi token. L’elenco dei portafogli compatibili con lo scambio Synthetix è piuttosto vario, che vanno da Metamask, Trezor, Tally, Ledger, Coinbase Wallet, ecc.

Gli utenti possono creare più tipi di asset e Synthetix. Per esempio, se un utente crea un Synth di Ethereum (ETH) chiamato sETH, allora segue il prezzo di ETH in tempo reale. L’utente può anche creare un synth inverso per ETH chiamato iETH che traccia la diminuzione del prezzo di ETH. Il valore di iETH sale quando il prezzo di ETH scende. Questo potrebbe essere inteso come simile alla vendita allo scoperto di ETH, ma su una scala molto più piccola e con un rischio molto minore. Lo scambio funziona sul meccanismo Peer-to-Contract basato su contratti intelligenti che si eseguono automaticamente quando le condizioni specifiche sono soddisfatte. Come per qualsiasi altro progetto DeFi, i contratti intelligenti costituiscono la spina dorsale di Synthetix.

Gli utenti possono anche puntare SNX per creare nuovi Synth utilizzando la loro Mintr DApp. Coloro che creano Synth sono considerati stakers nel sistema, guadagnando ricompense di puntata. Queste ricompense sono determinate dalla quantità di SNX che è bloccata e le commissioni di trading generate dallo scambio Synthetix. Su Synthetix, tutti i Synth creati attraverso lo staking dei token SNX sono supportati da rapporti di collateralizzazione del 750%. I possessori di SNX devono gestire manualmente il loro rapporto su Mintr attraverso il conio di sUSD se è troppo alto – o bruciando sUSD se è troppo basso. Gli utenti possono utilizzare i token SNX coniati o le ricompense di puntata per commerciare, investire, transare, ecc. Il sistema genera nuovi Synth in base alle commissioni di transazione pagate dagli utenti. Gli utenti che desiderano guadagnare interessi sui loro token SNX possono depositarli su Uniswap, Curve, o qualsiasi altra applicazione DeFi basata su Ethereum. Possono semplicemente usare ETH nei loro portafogli (per pagare le commissioni di transazione e il costo di Synth) e comprare token Synth comprando prima sUSD.

Mantenere Synthetix stabile

Una delle sfide chiave quando si tratta di scambiare asset sintetici ancorati ad asset del mondo reale è quella di mantenere un peg stabile, permettendo al sistema di rimanere stabile, garantire una buona liquidità e funzionare bene. Per esempio, il prezzo di USD e sUSD potrebbe cambiare a causa di fattori esterni come un aumento del prezzo di valutazione del USD. Per garantire che il Synth peg sia mantenuto, Synthetix impiega tre diversi meccanismi, vale a dire, Arbitraggio, sETH Liquidity Pool su Uniswap, e SNX Arbitrage Contract. Tutti questi metodi sono discussi di seguito:

  • Arbitraggio: Il conio di Synth da parte degli stakers si traduce nella creazione di debito che può poi essere arbitrato. Quando il peg per un Synth è rotto, gli stakers di SNX possono arbitrare il debito e comprare sUSD a prezzi più bassi per ridurre i loro debiti e mantenere il peg stabile.
  • pool di liquidità sETH su Uniswap: Ogni volta che viene coniato nuovo SNX, parte di esso viene distribuito tra gli utenti che forniscono liquidità al pool sETH/ETH su Uniswap. Questo fornisce uno dei più grandi pool di liquidità disponibili sul mercato e permette agli utenti di comprare e vendere enormi quantità di Synth in qualsiasi momento, mantenendo così il peg stabile.
  • Contratto di arbitraggio SNX: se il peg sETH/ETH scende sotto la parità, c’è un contratto in atto che invia SNX al contratto automaticamente. Il contratto consente agli utenti di scambiare ETH per SNX ad un prezzo scontato ogni volta che il rapporto di sETH scende sotto la parità.

Attività negoziabili su Synthetix

Synthetix porta il meglio degli asset del mondo reale, i mercati finanziari tradizionali, la tecnologia blockchain e le criptovalute insieme. Consente il trading dei seguenti asset:

  • Valute Fiat sintetiche: I beni del mondo reale come USD, GBP, ecc, possono essere scambiati sulla piattaforma sotto forma di beni sintetici come sUSD, sGBP, ecc. La piattaforma permette di seguire i prezzi in tempo reale di questi asset e di scambiarli.
  • Criptovalute: La piattaforma utilizza oracoli sintetici per tracciare i prezzi delle criptovalute e l’oracolo Synthetix o Chainlink per tracciare i prezzi degli asset.
  • Synth inversi: Quando un utente desidera shortare un Synth per l’asset che scambia, può creare un synth inverso (iSynth). I Synth inversi tracciano la caduta dei prezzi delle criptovalute o degli indici sottostanti. Per esempio, un Synth per BTC è sBTC, mentre l’iSynth è iBTC.
  • Materie prime: Anche le materie prime del mondo reale come l’oro, l’argento, ecc. possono essere create e scambiate.
  • Azioni: Gli utenti possono scambiare azioni convenzionali e titoli azionari come TESLA, META, GOOGLE, ecc, su Synthetix creando i loro Synth.

Come possiamo vedere, Synthetix fornisce agli utenti la libertà di commerciare in tutti gli asset sintetici disponibili sulla piattaforma senza i problemi del sistema finanziario tradizionale. I contratti sulla rete Synthetix vengono eseguiti automaticamente, e il sistema fornisce molteplici opzioni di trading agli utenti. Gli utenti possono creare tutti i diversi Synths che vogliono e convertirli in altri asset sintetici.

Caratteristiche di Synthetix

La piattaforma viene fornita con molteplici caratteristiche come:

  • 750% di collateralizzazione:
    Il sistema richiede una collateralizzazione del 750% per creare Synths. Questo significa che per creare Synths per 100 dollari, l’utente deve collateralizzare token SNX del valore di 750 dollari. Un collaterale così grande protegge gli utenti dai movimenti improvvisi del mercato e fornisce un eccesso di liquidità. Le ricompense di puntata sono anche distribuite solo tra gli utenti che mantengono il collaterale minimo di 750%.
  • Sistema basato sul debito:
    I token SNX collateralizzati sono bloccati. Bloccando i token SNX, il sistema crea un debito sull’utente, che può essere sbloccato bruciando i Synth pari al debito.
  • Pool di debito:
    Il debito dell’utente aumenta quando si coniano più Synths, creando un pool di debito globale alla base dell’ecosistema Synthetix. Questo permette all’ecosistema Synthetix di avere una liquidità infinita.
  • Synthetix Exchange:
    I Synth creati dagli utenti possono essere scambiati sullo scambio per una commissione di trading minima dello 0,3%. Lo scambio funziona su contratti intelligenti, e le transazioni sono automaticamente completate quando le condizioni sottostanti ai contratti sono soddisfatte. Le commissioni generate dagli utenti tornano agli stakers SNX come ricompensa per le puntate. Questo viene fatto per incentivare gli stakers SNX a fornire maggiori garanzie.
  • Copertura dell’inflazione: I creatori del protocollo Synthetix hanno preso in considerazione anche l’inflazione e, come risultato, la fornitura totale di SNX aumenterà dai 100 milioni iniziali a 250 milioni entro il 2025. Synthetix crea un incentivo per gli utenti a coniare nuovi Synth anche con l’inflazione, poiché l’aumento della fornitura totale di SNX verrebbe distribuito tra loro.

Ora che abbiamo coperto tutte le basi del protocollo Synthetix e le caratteristiche che lo rendono così redditizio, è il momento di esaminare alcune delle sfide che deve affrontare.

Sfide

Synthetix è uno dei progetti DeFi più eccitanti che applica la tecnologia Ethereum smart contract come nessun altro protocollo. Tuttavia, il progetto Synthetix è ancora nella sua fase nascente, e gli sviluppatori stanno ancora lavorando per rimuovere gli ostacoli sulla sua strada. Per esempio, l’alto requisito di collateralizzazione per il mining di nuovi Synth è un problema, che tiene i piccoli utenti lontani dalla rete Synthetix. Un altro problema è il numero limitato di asset su Synthetix. Poiché è molto difficile tracciare i prezzi di tutte le azioni, materie prime, ecc, disponibili a livello globale, Synthetix permette solo un piccolo numero di beni di ogni categoria da tracciare, e i Synth di conio sono creati solo per loro.

Un altro grande ostacolo è l’alta tassa sul gas Ethereum e la centralizzazione di Synthetix. Le politiche di regolamentazione possono anche avere un impatto su Synthetix in futuro.

Conclusione

In conclusione, Synthetix è uno dei prodotti più interessanti nel mercato finanziario decentralizzato. Offre asset sintetici agli utenti di tutto il mondo, fornendo l’accesso a strategie di trading specializzate. Synthetix permette agli utenti di scommettere su criptovalute, azioni, metalli preziosi, ecc, sotto forma di token ERC20. I Synth copiano il prezzo di un asset nel mondo reale e lo portano sulla blockchain di Ethereum dando a quel Synth tutte le proprietà di un token ERC20.

La flessibilità dello scambio Synth permette un intero nuovo mondo di potenziali strategie di trading. Mentre è ancora nella sua fase nascente, ha il potenziale per creare un massiccio mercato tokenizzato di beni digitalizzati del mondo reale sulla Ethereum Blockchain.

Il team dietro il protocollo ha la visione giusta e mira a colmare il divario tra i mercati finanziari tradizionali e DeFi. Il protocollo Synthetix utilizza la potenza della DeFi e la tecnologia blockchain per consentire agli utenti di commerciare in beni del mondo reale come Forex, materie prime, ecc, senza il controllo degli intermediari finanziari.

Tuttavia, c’è un rischio significativo coinvolto con il sistema Synthetix, soprattutto per coloro che hanno puntato SNX, e si dovrebbe commerciare solo ciò che si è disposti a perdere.

Info su Federico Lombardi

Federico Lombardi, Redattore di criptovalute.info, è laurato in Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano. Si occupa di scrivere contenuti a tema Criptovalute, NFT, Blockchain. Con forti competenze tecniche è uno degli esperti che lavora nel settore e scrive anche contenuti su queste tematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.