giovedì , 18 Agosto 2022

L’Ucraina usa 70 milioni di dollari di fondi Crypto per la difesa contro la Russia

  • L’Ucraina ha ricevuto oltre 70 milioni di dollari in criptovalute dall’inizio della guerra.
  • La maggior parte di queste donazioni sono state in Bitcoin e Ether.
  • Il paese sta usando la maggior parte di questi fondi per sostenere l’esercito.

Da quando sono iniziati gli attacchi al paese alla fine del mese scorso, l’Ucraina ha ricevuto quasi 70 milioni di dollari in criptovaluta, riporta SlowMist. Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell’Ucraina, ha menzionato in un post su Twitter venerdì che hanno ricevuto oltre 50 milioni di dollari in criptovalute. Il paese ha riferito di aver speso la maggior parte di questi soldi in forniture militari, compresi i giubbotti antiproiettile.

Alex Bornyakov, il vice ministro della trasformazione digitale dell’Ucraina, ha dichiarato in un post su Twitter che hanno speso il 69% delle donazioni per il supporto dell’esercito, il 19% per gli aiuti umanitari e il 12% per gli aiuti generali. Ha anche chiamato queste donazioni “un’incredibile unità di fronte all’invasione di Putin sulla libertà e la democrazia”. Il ministro spera di raddoppiare l’importo nei prossimi giorni.

In particolare, la maggior parte di queste donazioni sono state in Bitcoin e Ether. Il paese ha anche ricevuto donazioni in Tether, Polkadot e Solana. Inoltre, ha anche ricevuto NFT, tra cui uno di grande valore – CryptoPunk.

Bornyakov ha detto:

Il 03/01, qualcuno ha donato una crypto punk No. 5364 di Larvalabs in Ucraina. Sono 56 ETH (circa $150k). La gente chiede se aiuta. Due punti. 1 – è difficile incassarlo. 2 – è un grande affare poiché coinvolge più persone che appartengono alla comunità. Grazie, criptofili!

Chris DePow, un esperto di regolamentazione e conformità presso Elliptic – la società di analisi della blockchain – ha detto che questa è la prima volta che vedono uno sforzo pubblico concertato per raccogliere fondi per finanziare un conflitto in corso attraverso la criptovaluta.

Con l’escalation della guerra in Ucraina, gli enti di beneficenza e le organizzazioni umanitarie hanno dovuto affrontare un momento difficile per fornire aiuti alla popolazione del paese. Questo, tuttavia, non ha fermato le persone dal donare. Diverse grandi aziende come Amazon, Airbnb e Snapchat hanno annunciato enormi donazioni. Binance, il più grande scambio di criptovalute del mondo per volume di scambi, ha promesso 10 milioni di dollari di donazioni per l’Ucraina.

Info su Veronica Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.