giovedì , 4 Agosto 2022

I legislatori dell’UE eliminano il divieto delle criptovalute dal progetto di legge MiCA

  • I legislatori dell’Unione europea hanno abbandonato una sezione di una proposta di legge in sospeso.
  • Chiamato Markets in Crypto Assets (MiCA) bill, la proposta fornirà un quadro normativo.
  • Berger ha confermato che il paragrafo 61 del disegno di legge è stato rimosso del tutto.

I legislatori dell’Unione europea (UE) hanno scaricato un pezzo di un disegno di legge in sospeso chiamato MiCA (Market in Crypto Assets). Una sezione del disegno di legge, proposto da un comitato guidato dal deputato Stefan Berger, ha reso illegale per i servizi di crittografia di trattare in monete basate su Proof-of-Work (PoW). Per chiarire, il meccanismo di consenso PoW è utilizzato da Bitcoin ed Ethereum per estrarre nuove monete e proteggere la loro rete.

Inoltre, la proposta inviata al Senato europeo era stata fissata per un voto il 28 febbraio. Tuttavia, è stata rinviata dopo che molti in parlamento si sono opposti a una sezione riguardante PoW. Infatti, Berger ha confermato che il paragrafo 61 della legge è stato rimosso del tutto, anche se il voto deve ancora essere riprogrammato.

MiCA ha il potenziale per trasformare l’adozione delle criptovalute in Europa. Originariamente presentato nel settembre 2020, la Banca centrale europea è tenuta a stabilire regole uniformi per i fornitori di servizi di criptovalute e gli emittenti a livello europeo. In altre parole, è la formazione di un quadro normativo per le cripto in tutta l’UE. Questo è un concetto che gli Stati Uniti e altri paesi stanno ancora cercando di creare.

Berger ha affermato che i legislatori sono stati fraintesi. Nell’annunciare il voto ritardato venerdì scorso, ha detto:

Singoli passaggi del progetto di relazione possono essere male interpretati e intesi come un divieto di PoW.

Per evitare il divieto, le criptovalute dovrebbero soddisfare standard minimi di sostenibilità ambientale. Tuttavia, una sezione in particolare ha attirato l’attenzione degli utenti di cripto – che entro il 2025, impone che nessun cripto-asset possa essere creato o scambiato all’interno dell’UE se utilizza meccanismi di consenso insostenibili per l’ambiente.

I rivali del progetto di legge hanno anche discusso che sarebbe correlato ad un divieto di fatto sul mining di Bitcoin ed Ethereum in Europa. Inoltre, questo renderà insostenibile per i custodi di tenere monete PoW per i clienti.

Info su Veronica Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.