lunedì , 1 Agosto 2022

Gli ucraini optano per Tether mentre le banche sospendono il contante elettronico

  • L’Ucraina ha sospeso i trasferimenti elettronici di denaro.
  • Kuna mostra che gli acquirenti ucraini stanno pagando per l’USDT Stablecoin di Tether.
  • Questa moneta è vincolata al prezzo del dollaro USA.

La banca centrale dell’Ucraina, in mezzo a una guerra crescente, sta dando un giro di vite sui trasferimenti di denaro digitale nel paese. Questa misura è stata applicata quando la nazione ha dichiarato la legge marziale.

La Banca Nazionale dell’Ucraina nella sua dichiarazione ufficiale afferma: le banche – emittenti di moneta elettronica di sospendere l’emissione di moneta elettronica, il rifornimento di portafogli elettronici con moneta elettronica, la distribuzione di moneta elettronica.

Di conseguenza, questo potrebbe essere riferito al denaro fiat mantenuto in conti digitali detenuti in sistemi di pagamento come Paypal.

Mentre il paese impone nuove restrizioni monetarie alla luce delle turbolenze geopolitiche, gli ucraini stanno guardando alle criptovalute. Di conseguenza, un noto scambio di cripto ucraino, Kuna, sta mostrando che gli acquirenti stanno sborsando denaro per la stablecoin USDT di Tether, che è ancorata al prezzo del dollaro americano.

Michael Chobanian, il fondatore di Kuna dice:

Non ci fidiamo del governo. Non ci fidiamo del sistema bancario. Non ci fidiamo della valuta locale. La maggior parte delle persone non ha altro da scegliere se non le criptovalute.

Una moneta popolare con un market cap di oltre 79 miliardi di dollari, Tether non è così volatile come altre criptovalute. Mentre Bitcoin ed Ethereum, tra molte altre altcoins, hanno visto una grande quantità di fluttuazioni nelle ultime settimane in mezzo alle crescenti tensioni geopolitiche, Tether è rimasto più o meno stabile.

In particolare, l’Ucraina era sulla buona strada per affermarsi nello spazio crypto. Secondo il Kyiv Post, l’Ucraina aveva intenzione di aprire il mercato delle criptovalute alle imprese e agli investitori. Tuttavia, giovedì, il popolo ucraino si è svegliato al suono delle esplosioni e delle sirene che li avvisavano degli attacchi aerei. Gran parte dei civili spaventati stanno ora fuggendo dalle zone di conflitto. E il mondo osserva l’escalation delle tensioni.

Info su Veronica Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.