giovedì , 18 Agosto 2022

Bitcoin sale a 44.000 dollari mentre il rublo russo crolla

  • Il prezzo del Bitcoin ha superato i 44.000 dollari all’inizio di oggi a seguito di un’ondata di transazioni Bitcoin denominate in rubli.
  • I volumi RUB-BTC sono saliti a quasi 1,5 miliardi di RUB giovedì.
  • Gli esperti avvertono che la Russia potrebbe usare le criptovalute per evitare le sanzioni.

Bitcoin ha superato il rublo russo dopo che un’impennata del mercato delle criptovalute si è verificata insieme al crollo della valuta fiat menzionata. Bitcoin ha superato i 44.000 dollari all’inizio della giornata, dopo essere stato scambiato sotto i 35.000 dollari solo la settimana precedente. L’impennata delle criptovalute e il crollo del rublo sono il risultato della recente invasione dell’Ucraina.

Il rublo russo è crollato ad un minimo storico di 118 per dollaro all’inizio della giornata. Inoltre, Nikolai Arefiev, vice presidente della commissione per la politica economica della Duma, ha detto la scorsa settimana che la Russia potrebbe confiscare i rubli ai cittadini in caso di crollo economico. Di conseguenza, le persone stanno chiedendo a gran voce beni come l’oro, i titoli del Tesoro USA, il dollaro USA e il franco svizzero.

Di conseguenza, i volumi di scambio tra Bitcoin e il rublo sono aumentati a un massimo di nove mesi. Kaiko, un fornitore di ricerca crittografica con sede a Parigi, ha rintracciato i dati che mostrano che i volumi di bitcoin denominati in rublo (RUB) sono saliti a quasi 1,5 miliardi di RUB giovedì. Questa coppia di scambio ha colpito il suo livello più alto da maggio 2021.

Il capo della ricerca di Kaiko, Clara Medalie, ha spiegato che la tendenza ha seguito l’ondata di sanzioni contro la Russia. Medalie ha aggiunto che le sanzioni hanno sconvolto i mercati forex causando l’affondamento del rublo ai minimi storici contro il dollaro.

Allo stesso modo, il CEO di Macro Hive Bilal Hafeez ha detto che le azioni di cui sopra potrebbero vedere la Russia abbracciare le criptovalute per evitare le sanzioni. Pertanto, aggiunge Hafeez, i regolamenti occidentali di cripto potrebbero accelerare in risposta alla possibilità.

Nel frattempo, l’analista di mercato Bitbank Crypto Yuya Hasegawa ha osservato quanto segue sullo stato attuale della Russia e della crittografia:

L’ordine di Putin di mettere la forza di deterrenza nucleare russa in massima allerta ha scosso il mercato delle criptovalute domenica, ma alcune notizie riguardanti grandi donazioni di criptovalute alle forze ucraine e la crescente domanda di criptovalute in Ucraina sono state accolte dal mercato

Inoltre, Hasegawa ha avvertito che se i colloqui di pace russi e ucraini falliscono, il prezzo del bitcoin “potrebbe estendere la perdita di domenica e rompere sotto i 37.000 dollari”.

Info su Veronica Rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recent Comments

Nessun commento da mostrare.